L’incontro atletico-tattico per Assistenti Arbitrali raccontato da Daniele Bianchini

18 Ottobre 2016


Il 13 ottobre 2016 è stato organizzato a Frosinone, presso il Centro Sportivo “Il Casale”, un incontro atletico-tattico per giovani Assistenti Arbitrali del CRA Lazio e appartenenti alle sezioni di Frosinone, Tivoli, Cassino, Formia, Latina, Aprilia. Con questo si chiude il ciclo di raduni organizzati nelle settimane precedenti per gli Assistenti del Nord  del Lazio.
Della Sezione di Frosinone erano presenti: Alessandro Peluso, Daniele Bianchini, Marco Giudice, Matteo Manni, Pasquale Fiorini e Valerio Iaboni.

“Concentrazione e determinazione mentale sono i margini di una vittoria”.

Luigi Galliano e Domenico Franchitto danno indicazioni agli assistenti

Luigi Galliano e Domenico Franchitto danno indicazioni agli assistenti

Nello sport, come nella vita di tutti i giorni, questi due concetti sono la base per essere un vincente. Un connubio essenziale. Essi, assieme all’impegno e alla dedizione, tracciano la via per la conquista degli obbiettivi della vita. Ed proprio su questi temi che Fabrizio D’agostini e Luigi Galliano (ORGANI TECNICI ASSISTENTI) hanno focalizzato i loro interventi nell’incontro tenutosi a Frosinone lo scorso giovedì 13 ottobre, presso il Centro Sportivo “Il Casale”. Un incontro tecnico-atletico riservato ai giovani assistenti del CRA LAZIO, appartenenti alle sezioni di Cassino, Formia, Latina, Frosinone, Aprilia e Tivoli che chiude il ciclo di raduni tenutosi nelle settimane precedenti con gli altri colleghi delle sezioni del Nord del Lazio.

Fabrizio e Gigi, coadiuvati dal referente atletico regionale Gianluca Perna, con il semplice scopo di continuare nel loro lavoro di FORMAZIONE, hanno fornito agli assistenti delle importantissime nozioni tecniche e tattiche che molto spesso, vengono trascurate durante le normali sedute di allenamento nei poli sezionali. I ragazzi che hanno risposto alla convocazione, sono stati accolti alle ore 17.00 nella struttura dal Presidente della Sezione di Frosinone Paolo Iaboni. Il “papà ciociaro”, attraverso un breve intervento, ha voluto sottolineare l’importanza di tali incontri nel lungo percorso di crescita di un assistente arbitrale e ha invitato i giovani colleghi a fare tesoro di questo tipo di attività.

La parola è passata quindi all’Organo Tecnico Fabrizio D’agostini che ha voluto subito rompere il ghiaccio ricordando fortemente quali siano le “carte vincenti” citate in avvio per poter essere sempre e costantemente credibili durante i novanta minuti di gara. CONCENTRAZIONE! Altro aspetto essenziale è la PRESTANZA ATLETICA. Ha quindi invitato i ragazzi a frequentare assiduamente i poli di allenamento sezionali.

Fabrizio D'Agostini durante il suo intervento sul terreno di gioco.

Fabrizio D’Agostini durante il suo intervento sul terreno di gioco.

Terminato l’intervento ci si è trasferiti sul terreno di gioco, dove l’ Organo Tecnico Luigi Galliano ha suddiviso i ragazzi in due gruppi: un primo gruppo, quello degli assistenti neo-immessi nel ruolo, è stato seguito dai colleghi ex CAN D Domenico Franchitto della sezione di Cassino e Ivano Martelluzzi della sezione di Frosinone, che hanno fatto eseguire ai ragazzi esercizi finalizzati a migliorare sia l’estetica delle segnalazioni sia l’ampliamento del campo visivo, soprattutto in quelle situazioni di gioco nelle quali l’assistente, attento a seguire il penultimo difendente, deve stabilire se un pallone è uscito o no dalla linea laterale alla sua sinistra. Il tutto sotto lo sguardo attento dei due organi tecnici, che nei momenti opportuni hanno dispensato ottimi consigli per una corretta gestione di tali situazioni; il secondo gruppo invece, quello degli assistenti con più anzianità nel ruolo, si è dedicato all’ effettuazione di una vera a propria simulazione di azioni di gioco, ponendo una particolare attenzione a quelle che forse possono essere considerate le valutazioni più complesse per un assistente, ovvero gli “incroci”. In tale ottica, Gianluca Perna e i suoi due collaboratori, Antonio Santoro assistente CAN PRO e Nunzio Grasso assistente CRA, entrambi della sezione di Roma 1, hanno saputo dirigere al meglio i lavori fornendo ai ragazzi delle importantissime nozioni tecniche utili per gestire al meglio le stesse situazioni la domenica durante la gara.

Esercitazioni sul tdg con riprese video.

Esercitazioni sul tdg con riprese video.

Al termine delle esercitazioni c’è stato un vero e proprio confronto tra gli assistenti e gli organi tecnici e i vari collaboratori su alcune criticità emerse nelle relazioni di queste prime giornate di campionato, prime fra tutte la gestione delle panchine e dei calciatori che effettuano il riscaldamento nella zona di competenza dell’assistente. Durante il confronto Luigi Galliano ha ancora una volta voluto ribadire l’importanza della “cura dei particolari”, essendo questa una dote fondamentale che un assistente di prima fascia deve avere per poter aspirare alla Serie D. ”Tutto è possibile se ti concentri e ti impegni. La tua mente ha veramente il controllo di tutto.” Parole e attività importanti che sicuramente i ragazzi faranno loro sin da subito. E a chiusura, come in ogni occasione che si rispetti, l’AIA non fa mai mancare l’unione di utile e dilettevole, dimostrando sempre la forza della sua associazione. Infatti alle 19,30, al termine dei lavori, i ragazzi hanno sciolto la tensione disputando tra di loro una partitella amichevole di pallamano.

Daniele Bianchini

Argomenti correlati: Assistente Arbitrale Raduno

Lascia un commento

Devi eseguire il login per inserire un commento.


Sito Web realizzato da Simone Assante per la Sezione di Frosinone
l-8217-incontro-atletico-tattico-per-assistenti-arbitrali-raccontato-da-daniele-bianchini