Riunione Tecnica con Nazzareno Ceccarelli

10 Aprile 2018


Venerdi 23 marzo  la Sezione di Frosinone con grande gioia ed onore ha ospitato il Componente C.A.I. Nazzareno Ceccarelli della sezione A.I.A  di Albano Laziale. Il  Presidente Paolo Iaboni ha presentato l’illustre ospite che con la sua grande carica si è rivolto sia verso i giovani arbitri, sia verso coloro che ormai calcano i campi da qualche anno ma anche verso coloro che aiutano con le loro valutazioni l’arbitro a crescere, ovvero gli osservatori. Ceccarelli  ha coinvolto i ragazzi partendo dalle proprie esperienze personali,dalla grande forza di non mollare mai ed ha analizzato l’arbitraggio come un percorso fatto di step: dove  alcuni possono essere positivi ed in quel caso abbiamo il dovere di esultare per i nostri successi,sempre però rimanendo umili. Altri possono essere negativi e proprio in questi casi non bisogna mollare ma ricaricare le energie per andare avanti. Quindi con tutto il calore ed il trasporto ha voluto sottolineare che dobbiamo credere in noi stessi , essere fieri di aver scelto di diventare arbitri,anche se attualmente dovremmo fare dei sacrifici importanti  sia verso la nostra famiglia che verso i nostri amici. Questa decisione sarà fondamentale per il corso della vita, ci aiuterà formandoci come Arbitri ma innanzitutto come Uomini. Importante ma soprattutto fondamentale è il sacrificio perché solo attraverso ciò possiamo raggiungere i nostri obiettivi precedentemente prefissati ed  non avere rimpianti. Bisogna anche sognare ed avere un pizzico di follia ma soprattutto crederci fino alla fine perché gli arbitri che attualmente sono nella serie A e che noi tutti vediamo come dei miti hanno iniziato a sperare,lavorare ed a crescere dalle categorie giovanili ma principalmente hanno raccolto l’aiuto dalla loro Sezione ma anche dai colleghi più esperti. Ceccarelli poi ha voluto narrare dei particolari episodi che ha potuto vivere in prima persona avendo la fortuna di attraversare tutta l’Italia. Le più grandi soddisfazioni però le sta provando ora quando  visiona la crescita dei propri arbitri della Cai, con il desiderio di far provare anche a loro le stesse emozioni che provava lui,per questo cerca di designarli  sempre in una regione diversa così da poter far vivere a loro sempre nuove esperienze. Ha proseguito volendo intraprendere degli argomenti tecnici  e disciplinari: come il modo di mostrare i cartellini, come gestire dirigenti ed allenatori ed anche spiegando la procedura quando il terreno di gioco è impraticabile. Non ha tralasciato però l’importanza di allenarsi durante la settimana e la meticolosità di studiare e rivedere sempre il regolamento. Con tutto il suo ardore infine ha voluto spronare ancora i giovani arbitri a non arrendersi mai anche quando un osservatore esprimerà una valutazione poco positiva perché in quel momento  vuole farci migliorare e solo in quell’istante cresceremo. Quindi dobbiamo lottare ed avere dentro di noi quel fuoco per una passione inimitabile che non deve mai cessare ma ardere dentro di noi sempre giorno dopo giorno. Molti erano i visi coinvolti dalle parole potenti e profonde. La riunione si è conclusa con un fragoroso applauso da parte di tutti i presenti  ed il presidente Paolo Iaboni ha voluto ringraziare Ceccarelli per il suo prezioso ed incisivo intervento.                                                       AE Colella Denise

Lascia un commento

Devi eseguire il login per inserire un commento.


Sito Web realizzato da Simone Assante per la Sezione di Frosinone
riunione-tecnica-con-nazzareno-ceccarelli