Riunione Tecnica con l’internazionale Luca Banti

25 Marzo 2015


Grande la partecipazione degli associati in occasione della riunione tecnica tenuta dall’ospite sorteggiato tra i componenti degli Organi Tecnici Nazionali. Quest’anno Frosinone è stata particolarmente fortunata in quanto ha ricevuto la visita dell’arbitro internazionale Luca Banti della Sezione di Livorno. Ha introdotto la serata il Componente del Comitato Nazionale Umberto Carbonari che nel suo intervento ha toccato il tema della violenza sugli arbitri, che ogni domenica sono vittime di soggetti che meriterebbero luoghi differenti da un teatro dove si celebra lo sport e la sana competizione. Il presidente Fabrizio D’Agostini ha quindi presentato Luca Banti che ha iniziato il suo intervento ha dapprima descritto la sua carriera arbitrale iniziata nel 1991. Banti ha ricordato come, quando era ancora arbitro di prima categoria, di fronte ad un momento di crisi è riuscito a trovare nuovi stimoli e motivazioni grazie all’aiuto della propria sezione sottolineando l’importanza che questa riveste nella crescita di ogni suo associato. Grazie alle notevoli doti atletiche e tecniche ha saputo scalare velocemente le categorie sezionali ed arriva a calcare i campi nazionali già nel 1999 nel campionato di serie D e già nel 2004 approda alla CAN A e B. Nel 2009 viene inserito nell’organico degli arbitri internazionali. All’inizio la platea era chiusa in una sorta di rispettoso silenzio ma Banti ha rotto immediatamente il ghiaccio grazie al suo carattere aperto e gioviale, precisando che l’AIA è una grande famiglia nella quale lui è semplicemente Luca, sia quando si rivolge al designatore nazionale sia quando da un consiglio ad un giovane arbitro sezionale. La riunione tecnica si è svolta con il supporto di materiale audiovisivo riguardante molteplici episodi che vedevano direttamente protagonista proprio Banti, che ha analizzato ogni singola situazione mettendo a disposizione della platea tutta la sua esperienza pluriennale ed internazionale. E’ riuscito a calarsi in quella che è una realtà relativamente piccola come la sezione di Frosinone con disarmante semplicità, grazie alla presenza scenica e a quella dialettica di prim’ordine che, assieme alle doti fisiche e tecniche, fanno di lui uno dei migliori arbitri del mondo. In conclusione ha incitato i giovani fischietti a dare sempre il massimo, mediante un allenamento adeguato e costante preparando mentalmente ogni incontro in modo preventivo e rileggendo continuamente il regolamento del gioco del calcio.
a.e. Simone Fiacco

Lascia un commento

Devi eseguire il login per inserire un commento.


Sito Web realizzato da Simone Assante per la Sezione di Frosinone
riunione-tecnica-con-l-internazionale-luca-banti