Visita di Luca Palanca alla Sezione di Frosinone

17 Novembre 2009


Lunedì 16 novembre, gli associati della Sezione di Frosinone, in occasione della Riunione Tecnica hanno ricevuto la gradita visita del Componente della Commissione Arbitri Interregionali, Luca Palanca.
Dopo essere stato presentato dal Presidente sezionale, Fabrizio D’Agostini, Palanca ha avuto modo di tenere un’interessante lezione nel corso della quale ha avuto modo di raccontare le novità introdotte in particolar modo dalla C.A.I. e quali sono le qualità salienti che vengono osservate in un arbitro che si trova a dirigere gare in ambito nazionale.Luca Palanca ha ritenuto di dover sottolineare il fatto di essere “enormemente emozionato ed al tempo stesso sono felice di essere questa sera qui con voi, per parlarvi da componente della C.A.I. anche se ancora mi sento un arbitro e non un dirigente dell’A.I.A.”, ed è riuscito a mantenere alta l’attenzione della platea, spaziando anche su argomenti di carattere associativo ma soprattutto tecnico, intercalando di tanto in tanto con aneddoti e simpatiche battute, riuscendo a raccogliere un meritato consenso.La C.A.I., infatti è una “giovane”Commissione, presieduta da Carlo Pacifici, che con l’inizio della nuova stagione sportiva, ha introdotto un innovativo progetto sperimentale che prevede l’invio agli arbitri delle relazioni redatte dagli Osservatori e più in generale di come deve un giovane arbitro affrontare i propri errori e proseguire il suo cammino e di come sia importante la conoscenza del regolamento associativo e di quanto anche i colleghi più esperti possano essere di supporto nel guidare alla corretta gestione di questo importante aspetto troppo spesso sottovalutato. Tale progetto rappresenta una vera rivoluzione nel rapporto arbitro-osservatore. Per tutto il campionato, i direttori di gara della C.A.I., a seguito della loro prestazione, riceveranno via e-mail il rapporto dell’osservatore. Una novità al momento sperimentale, ma che è stata già accolta positivamente da tutti, osservatori compresi, e che sicuramente aumenta il livello di trasparenza nel rapporto Arbitro – Osservatore – Organo Tecnico e rende il rapporto strumento di crescita e formativo. Nel corso del suo intervento tecnico Luca Palanca ha descritto quali sono le doti che le Commissioni Nazionali pretendono da un arbitro ed è stato sicuramente di stimolo per i giovani arbitri della sezione che hanno apprezzato i suggerimenti.
Inoltre ha avuto modo di sottolineare come nei mesi scorsi si è lavorato al vertice dell’A.I.A. per far sì che tutti i presidenti degli organi tecnici avessero una visione omogenea di come “essere arbitro”, dalla Commissione Arbitri Nazionale all’Organo Tecnico Sezionale, una visione avveniristica che permetterà di uniformare e standardizzare i provvedimenti tecnici e disciplinari.
Prima di concludere la riunione tecnica Luca Palanca ha voluto rispondere alle numerose domande che gli sono state rivolte da alcuni degli arbitri presenti alla serata.
Antonio Lecce

Lascia un commento

Devi eseguire il login per inserire un commento.


Sito Web realizzato da Simone Assante per la Sezione di Frosinone
visita-di-luca-palanca-alla-sezione-di-frosinone